Aperto per noi: visita al palazzo dell'informazione!. | miguidi |
Aperto per noi: visita al palazzo dell'informazione!. | miguidi |
Aperto per noi: visita al palazzo dell'informazione!. | miguidi |

Aperto per noi: visita al palazzo dell'informazione!

Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo scontato
€12,00
Prezzo unitario
per 

Prezzo

€ 12 - il prezzo comprende: visita guidata condotta dai nostri professionisti + sistema di microfonaggio per una migliore fruizione della visita (al raggiungimento dei 15 partecipanti).

Durata visita

1 ora e 30 minuti circa

Ritrovo

10 minuti prima 

Luogo incontro

Davanti al Palazzo dell'Informazione, Piazza Cavour 2 - Milano

 

Ci si passa spesso davanti e, nonostante l’imponenza, quasi non lo si nota. Si tratta di uno degli edifici più importanti del ventennio fascista voluto da Mussolini per il “Popolo d’Italia”. Il Palazzo dell'Informazione (1937-1942), o dei Giornali, è un edificio unico nel suo genere, pensato per ospitare il luogo del lavoro delle agenzie e delle testate della carta stampata, una sorta di avamposto per seguire da vicino, se non dal cuore della città, i fatti e le vicende della capitale finanziaria ed economica della nazione.

Un’architettura monumentale realizzata da due eminenti personalità della cultura milanese del primo dopoguerra, Giovanni Muzio e Mario Sironi: il primo sensibile non soltanto all'immagine spazio-strutturale dell'architettura, ma anche alla qualità dei materiali di rivestimento, alla finezza della decorazione, all'animata presenza di immagini; il secondo, ansioso di inserire il proprio discorso pittorico e scultoreo entro strutture architettoniche con cui fonderlo e costituire un’inscindibile unità, nella convinzione che l'opera artistica non sia un oggetto singolo, ma una presenza espressiva insieme complessa ed omogenea.

Un’occasione da non perdere per visitare gli interni, solitamente chiusi al pubblico e aperti eccezionalmente per noi. Dall'atrio di ingresso principale, caratterizzato dalle pareti marmoree decorate con insegne romane e da sei poderosi pilastri in granito rosa, al salone auditorium al quinto piano, dove è conservato il maestoso mosaico "Il lavoro fascista", poi ribattezzato "L'Italia Corporativa". La notevole opera, eseguita da Sironi nel 1936, esprime in modo esemplare tutti gli ideali dell’artista, sia in campo artistico che ideologico. Realizzata in occasione della sesta Triennale al Parco di Milano e messa in opera dalla ditta Salvati di Venezia, è composta da 96 pannelli per una superficie di 96metri quadrati.

Per concludere, una piacevole passeggiata tra Piazza Cavour, con la risistemazione di De Finetti, fino alla Ca’ Brutta, altro capolavoro di Muzio del 1922, ancora legata all'estetica Art Déco e manifesto del rinnovamento architettonico alla fine degli anni Dieci.

Aperto per noi: visita al palazzo dell'informazione!
Apri
Torna su