Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |
Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano | miguidi |

Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano

Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo scontato
€26,00
Prezzo unitario
per 

Prezzo

€ 26 - il prezzo comprende: ingresso in esclusiva al Padiglione Reale + visita guidata condotta dai nostri professionisti + sistema di microfonaggio per una migliore fruizione della visita (al raggiungimento dei 15 partecipanti).

Durata visita

2 ore circa

Ritrovo

10 minuti prima 

Luogo incontro

Piazza Luigi di Savoia 1/23 

Descrizione

Come ogni stazione che si rispetti anche quella di Milano fu progettata per accogliere migliaia di visitatori e lavoratori che quotidianamente affollavano le sue sale. Tra questi troviamo anche i Savoia, la famiglia reale italiana, che vi potevano accedere da un’entrata riservata sul lato sud-est della stazione, in Piazza Luigi di Savoia 1/26. Progettata nel 1931 dall’architetto Ulisse Stacchini, questa zona riservata è conosciuta con il nome di Padiglione Reale. Comprende la Sala Reale e la Sala delle Armi, in cui fanno mostra di sé preziosi bassorilievi che rappresentano scene e dinamiche belliche, di ispirazione greca e romana. Tutto l’arredo è curato nei minimi dettagli; dal pavimento in legno intarsiato che accompagnava i reali ad un lungo corridoio ricco di decorazioni, marmi, mosaici e mobili di grande valore. Ci troviamo davvero all’interno di un ambiente che fa sfoggio di tutta la sua magnificenza anche in virtù dei suoi prestigiosi ospiti, che qui potevano aspettare, nell’assoluta riservatezza e calma, il treno che li avrebbe portati fuori da Milano.

E poi visiteremo la Stazione: la Stazione Centrale di Milano divenne, suo malgrado, il simbolo forte e moderno del Fascismo. Ovunque è infatti possibile coglierne i rimandi: nel lettering tipico di quegli anni, nell’abbondanza di aquile e lupe, simbolo di una fiera romanità e naturalmente nei fasci littori, spesso affiancati dalla scritta “AN IX”, ovvero 1931, anno dell’inaugurazione, contato a partire dalla Marcia su Roma (1922). Eppure di quella volontà celebrativa, la Stazione non fu che il pretesto. Quando Ulisse Stacchini la progettò, nel 1911, la Stazione Centrale rappresentava la modernità di una città che, aprendosi all’Europa con i Trafori del San Gottardo (1881) e del Sempione (1906), si preparava al ruolo di “capitale morale” del Paese. Un ruolo condiviso anche con altre città protagoniste del momento (Torino, Venezia, Roma, Genova), raffigurate con i quattro animali simbolici (toro, leone, lupa, grifone) che svettano sulle facciate laterali dell’edificio. Non c’è dunque da stupirsi se il colosso della Stazione appare particolarmente ricco di apparati decorativi e di simbolismi: dai cavalli alati sulla facciata, metafora del Progresso guidato da Volontà e Intelligenza, al dio del Commercio Mercurio, che, con il caratteristico elmo alato, compare un po’ ovunque. Il progetto intendeva celebrare sia lo sviluppo economico che tecnologico del momento, citando Edison, Marconi o Volta, ma prima di tutto l’ingegno umano su cui poggiano l’Industria, il Commercio, il Lavoro e le Scienze, nuovi dèi moderni che appaiono nei medaglioni tondi della Galleria delle Carrozze. Questa strada coperta era il luogo del primo smistamento dei flussi di persone che transitavano dalla Stazione, passando attraverso il Salone delle Biglietterie, illuminato da eleganti lampade Déco, la Galleria delle Partenze e le arcate in ferro distese sui binari.

Visita in esclusiva - Il Padiglione Reale e la Stazione Centrale di Milano
Apri

Cerchi su misura?

Per avere maggiori informazioni scrivici una mail a info@miguidi.it indicando nell'oggetto PERSONALIZZATO oppure chiamaci al 328 3846632.

Chiedi Informazioni


Torna su