Mostra revolution: records and rebels 1966-1970. Dai Beatles a Woodstock

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

Beatles, dunque, ma non solo: “Revolution - Musica e ribelli 1966-1970” ha dedicato spazio anche agli Who, a Jimi Hendrix e molti altri personaggi che hanno fatto la storia della musica. Tutta la mostra ha come focus, tra gli altri, anche la cosiddetta Beat Generation, considerata una vera e propria rivoluzione culturale. Per l’Italia, questo periodo ha rappresentato uno spartiacque decisamente molto importante e, proprio per questo motivo, Fran Tomasi, un noto promoter che ha vissuto quegli anni, ha deciso di concentrarsi principalmente sulle svolte con cui il nostro Paese si è trovato a fare i conti dopo il ’68.

Un percorso a ritroso, pertanto, quello della mostra “Revolution - Musica e ribelli 1966-1970”, in cui si ha la possibilità di conoscere il passato per poter guardare al futuro con speranza e consapevolezza. 
Secondo gli organizzatori, quella di camminare tra i simboli di chi ha fatto la storia del ’68 e degli anni a seguire, è un’occasione unica anche per poter riaccendere la fiamma di quella rivoluzione sociale che tanto ha influito nelle nostre vite.

Inviami una notifica quando questa guida sarà disponibile:

Torna su