Milano segreta: palazzo Borromeo e i giochi di corte - miguidi

Milano segreta: palazzo Borromeo e i giochi di corte

Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo scontato
€0,00
Prezzo unitario
per 

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

I Borromeo, di origine fiorentina, trasferitisi a Milano divennero ben presto una tra le famiglie più importanti e più ricche del ducato. Alla fine del Trecento ebbe inizio la costruzione del loro palazzo, al n. 12 dell’omonima via. Terminato nel Quattrocento, risponde ad una concezione tardo gotica. La dimora fu in seguito rimaneggiata più volte: particolarmente danneggiata dai bombardamenti del 1943, fu poi restaurata dall’architetto Ferdinando Reggiori.

Fino al ’43 questo portale dava l’accesso ad uno dei più eleganti cortili privati di Milano. E nonostante tutto, il luogo incanta e stupisce tutt’ora, con il cortile d’onore, le sue stupende finestre in cotto e l’armoniosa decorazione pittorica che ripete il motto della famiglia, Humilitas.

Entusiasmanti i tesori nascosti dietro le finestre del pianterreno, ove si svolgono i saloni d’onore del palazzo. Si rimane a bocca aperta avanti ad uno spettacolo inatteso, quello emblematico e sognante dei famosi affreschi dei “Giochi Borromeo”, un ciclo di affreschi del XV secolo rimasto clamorosamente quasi intatto Si tratta di scene di vita cortese, con il “gioco dei tarocchi” il “gioco della palmata” e quello della palla. Incantevoli le delicate ed eleganti acconciature delle dame, i maestosi copricapo delle fanciulle e i loro volti, molto più accurati e intatti perché dipinti a fresco. Scene di raffinata eleganza, fiabesche e incantatrici. 

Milano segreta: palazzo Borromeo e i giochi di corte
Apri
Torna su