Milano 1600: la pittura al tempo della peste

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

Ad esasperare il rigore controriformista contribuiscono le carestie e le pestilenze che nei primi decenni del 1600 colpiscono milanese e  dintorni. I protagonisti indiscussi dell’epoca sono Carlo e Federico Borromeo. L’età di Federico Borromeo,  quella che è stata filtrata nella nostra cultura dalla lettura che ne dà Manzoni, coincide con uno straordinario rinnovamento delle arti  figurative - a seguito dei rigidi dettami imposti dalle committenze religiose - che coinvolge tutti i grandi artisti dell’epoca, da Cerano a Giulio Cesare Procaccini, dal Morazzone a Daniele Crespi.

Attraverso l’osservazione diretta delle loro opere potremo calarci nel clima dell'epoca svelando, grazie alla nostra guida, tanti indizi e riferimenti artistici e  culturali "nascosti" nei dipinti.

Inviami una notifica quando questa guida sarà disponibile:

Torna su