I giardini pubblici

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

Difficile non parlare con qualcuno che ci giocava da piccolo, che si fermava divertito davanti al mitico elefante Bombay, che aspettava ansioso l’arrivo del pony per il prossimo giro o che sperava in una fortunata navigazione della propria barchetta nella fontana, che allora ci pareva un mare.

Ebbene, questo luogo non è solo ricco del fascino dei ricordi di ciascuno, ma anche di storia e primati. Si tratta infatti del primo giardino pubblico della città, realizzato  tra il 1782 e il 1786 su progetto dell’architetto Giuseppe Piermarini, sull'area degli  ex monasteri di San Dionigi e delle Carcanine, soppressi durante la dominazione austriaca.

Prima d'allora non vi erano luoghi dove tutti potessero passeggiare e godere del verde, questi spazi erano celati nelle corti delle dimore nobiliari o nei conventi e ad essi dedicati. Il Parco include beni artistici ed architettonici come Palazzo Dugnani, il Museo Civico di Storia Naturale e il Planetario.

Passeggeremo tra  boschetti, specchi d'acqua, alture e rocce artificiali, statue e monumenti a personaggi illustri in un giardino all'inglese, così organizzato alla metà dell'Ottocento da Giuseppe Balzaretto e  Emilio Alemagna. 
Un percorso di storia, arte, architettura e sentimento.

Inviami una notifica quando questa guida sarà disponibile:

Torna su