Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo". - miguidi
Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo". - miguidi
Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo". - miguidi
Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo". - miguidi

Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo".

Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo scontato
€0,00
Prezzo unitario
per 

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

La  piazza Gino Valle, la più grande della città, è dedicata al “padre storico” del progetto, affiancato dagli architetti Cino Zucchi, per la parte direzionale e Guido Canali , per l’area residenziale. 
La piazza, straniante e di grande effetto, è la più estesa di Milano, con una superficie di 17 mila metri quadri e una pendenza che raggiunge la quota di ben sette metri.  L’area si sviluppa su due livelli interrati e uno fuori terra, parcheggi pubblici e privati dedicati agli edifici, servizi, spazi commerciali e un ristorante. 

Da qui si prosegue -  grazie all’avveniristico ponte ciclo pedonale che collega l’area direzionale e residenziale con il parco e il centro commerciale - approdando al "Giardino dei  Pensieri",  così nuovo nelle sue forme, avvolgente ed intrigante, come lo ha voluto il suo progettista  Charles Jencks, paesaggista americano visionario, costruttore di metafore verdi e percorsi allegorici, che dice: “Il parco è una rappresentazione dello scorrere del tempo, qui suggerito dalla presenza di spirali e cerchi… Per accedere alla collina più alta, si cammina su un percorso lungo un chilometro, diviso in due eliche: due vie speculari che si incontrano in cima, dove si può ammirare la vista delle Alpi… Il racconto continua nel Giardino del Tempo, la zona più raccolta di tutta l’area.. A terra ci sono 182 pietre bianche e 183 nere: insieme formano i 365 giorni dell’anno solare, divisi in giorni e notti. … A terra, dei cerchi raccontano le quattro ere: preistoria, storia, presente, futuro. Le fasi lunari di 28 giorni sono indicate con degli anelli ai lati della passeggiata, così come i grandi eventi universali che hanno segnato 13,7 miliardi di anni: l’origine, la creazione degli atomi, delle galassie e della terra". La collina del nuovo giardino dialoga con  la “montagnetta” dei milanesi, il vicino Monte Stella, costruito sulle rovine della ricostruzione postbellica.

Ripercorreremo la storia dell’area, dal secondo dopoguerra ad oggi, alla scoperta di questa nuova Milano che, abbandonata la grande stagione industriale, ci offre ora un volto contemporaneo dalle linee architettoniche avveniristiche, senza dimenticare, però, la sua anima senza tempo, custodita gelosamente nel cuore del suo giardino segreto.

Una domenica mattina al Portello: dalla piazza più grande di Milano all'enigmatico "giardino del tempo".
Apri

Cerchi su misura?

Per avere maggiori informazioni scrivici una mail a info@miguidi.it indicando nell'oggetto PERSONALIZZATO oppure chiamaci al 328 3846632.

Chiedi Informazioni


Torna su