A casa dei Visconti, una cena che emoziona!

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

Sono pochi i palazzi nobiliari che possono vantare una storia densa di avvenimenti come quella di Palazzo Visconti.

Il palazzo è uno degli esempi più eleganti del Barocchetto Lombardo.

Costruito nel XVII secolo per  Carlo Bolagnos, nobile e ricchissimo spagnolo, per cui recita il detto meneghino “La Ca’ Bolagna l’è insci granda de loggiag el re de Spagna” (Casa Bolagnos è così grande da alloggiare il re di Spagna), il palazzo passò - nei secoli -  a diversi proprietari finché, tra la fine del XVIII secolo e l’inizio del XIX, fu acquistato dai Visconti di Grazzano, divenendone la dimora.

Con l'intervento dell'architetto Alfredo Campanini, i Visconti restaurarono il palazzo dotandolo di un teatrino, con tanto di palcoscenico, balconata e camerini. Sempre all'architetto Campanini si deve il restauro in stile neo-barocchetto della fastosa sala da ballo con le annesse sale di rappresentanza e lo scalone.

Da qui sono passati, nel corso dei secoli, ospiti illustri come Mozart, che - giovanissimo - vi tenne un concerto, Verdi, Manzoni e Apollinaire, legato sentimentalmente a una giovane Visconti.

PER INFORMAZIONI SUL MENÙ, CONTATTACI!

Inviami una notifica quando questa guida sarà disponibile:

Torna su