Quegli angoli della vecchia Milano. Tra un famoso ospedale, cimiteri paleocristiani, "tencitt" e un laghetto maleodorante

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita!

Luoghi carichi di storia che si è stratificata nei secoli. Passeggeremo partendo dalla basilica di San Nazaro, nata 1.700 anni fa,  una delle basiliche più antiche di Milano, con la sua area cimiteriale  paleocristiana.  

Alla sinistra  della basilica ecco il vicolo di Santa Caterina, a molti sconosciuto ed estremamente suggestivo, luogo molto  amato anche dai carrettieri degli inizi del Novecento per una bettola con mescita di vino che, a quanto dice un saggio degli anni '30 sulle osterie   milanesi "trovava già bell e servito nel bicchiere, sicché non avevano che da pagare i suoi cinq ghei, bere e andarsene».

Sbucheremo poi davanti ad una delle creazioni più belle del Rinascimento milanese: la fronte della Ca’ Granda, ricca di raffinati decori in terracotta, racconteremo dell’invenzione di un apposito giubileo per finanziare l’ospedale, dei maiali benedetti che scorrazzavano in zona e che nessuno poteva toccare, del laghetto dove si scaricavano i marmi del Duomo (che venne chiuso perché maleodorante) e di un omicidio ducale avvenuto proprio davanti alla chiesa di Santo Stefano… senza dimenticare le ossa dei morti della chiesa di San Bernardino!

Inviami una notifica quando questa guida sarà disponibile:

Torna su