Amori e passioni a Milano | miguidi

Amori e passioni a Milano

Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo scontato
€0,00
Prezzo unitario
per 

NESSUNA VISITA ATTUALMENTE IN PROGRAMMA

Scrivici  e chiedici di riprogrammare questa visita!

Eccoci in Piazza  Belgioioso, qui abitò Marie-Henri Beyle, noto come Stendhal, infelicemente innamorato della bella Matilde Viscontini Dembowski, da lui chiamata Métilde, che altro non offrì che la propria amicizia. Stendhal ne diventò quasi pazzo, arrivò a seguirla più volte di nascosto, nei suoi spostamenti, anche fuori Milano. Egli capiva che il suo amore era a senso unico, ma non poteva fare a meno di cercarla. Balzac anche frequentava questi luoghi. Ricco d’amore per Clarina Maffei, accolto nel suo salotto letterario-risorgimentale di via Bigli, ne fu come ipnotizzato, sin dal primo incontro: «Avrei dato dieci anni della mia vita per essere amato da lei per tre mesi. Eppure a quell'epoca della mia vita io avevo già viaggiato molto, avevo vissuto con donne di quasi tutti i paesi dell'Europa. Ma nessuna aveva prodotto su di me un'impressione altrettanto viva, profonda, istantanea». Ma ahimé il cuore di Clarina batteva per un altro uomo di nome Carlo Tenca: grande amore corrisposto. E poi, incamminandoci verso la Scala, ci sembra quasi di poter respirare quella grande passione scoppiata tra Ugo Foscolo e Antonietta Fagnani Arese: una scintilla indomita. E sono lettere e parole, incontri segreti al palco del teatro alla Scala. Parole intense, cariche di desiderio, così scrive il poeta  "preparami un migliaio di baci, ch’io verrò stasera a succhiarli dalla tua bocca celeste". Amore segreto e inconfessabile, ma vissuto nella pienezza della felicità. E, trovandoci in piazza della Scala, come non rammentare la passione e il destino struggente di colei che nacque a Palazzo Marino?

Amori e passioni a Milano
Apri
Torna su