Piccolo mondo antico: Santa Maria La Rossa e la riviera di Crescenzago

Prezzo

€ 12 - il prezzo comprende: visita guidata condotta da uno storico dell'arte + sistema di microfonaggio per una migliore fruizione della visita (al raggiungimento dei 15 partecipanti).

Durata visita

1 ora e 30 minuti circa

Ritrovo

10 minuti prima 

Luogo incontro

Davanti alla Chiesa, Via Domenica Berra 11 - Milano 


Data

Descrizione

Un piccolo mondo antico, a poca distanza dai grattacieli. Così è la Riviera di Crescenzago, un pittoresco quartiere della periferia nord-orientale di Milano, lungo le sponde del Naviglio della Martesana, uno dei navigli milanesi che conduce all'Adda. Qui le atmosfere appaiono sospese e il ricordo dei fasti del passato è rievocato dalle eleganti ville che si affacciano sul canale, da molti definito la "Riviera di Milano".

Tra la fine del Settecento e la prima metà dell'Ottocento, i membri della ricca borghesia milanese scelsero questo luogo per edificare le loro lussuose dimore fuori porta e fare salutari passeggiate nella natura. Una delle più belle è Villa Petrovic, dalle forme neoclassiche, caratterizzata da un'insolita torre in stile neogotico, sede di un collegio femminile fino agli anni del primo dopoguerra. A poca distanza sorge la barocca Villa De Ponti, tra le più antiche della Riviera di Crescenzago, dove nei secoli passati i prelati della curia milanese amavano trascorrere le vacanze estive. Sul finire dell'Ottocento, la villa venne profondamente trasformata, in seguito alla costruzione di una filanda voluta dall'industriale tessile Luigi De Ponti. Altro edificio ricco di storia e di fascino è Villa Pino, o Villa Brasca, che prese il nome da un generale dell'esercito Napoleonico che la fece costruire nel XVIII secolo. Il parco che ancora circonda la villa conserva intatto il fascino del passato, quando eleganti signori e raffinate dame dell'alta società milanese passeggiavano nel fresco del giardino.

Il quartier di Crescenzago custodisce altri insospettati tesori, come la Chiesa di Santa Maria la Rossa, che deve il suo nome probabilmente al prevalere dei mattoni a vista nell'aspetto esterno ed interno dell'edificio. Chiesa Agostiniana di antica origine e splendido esempio di edificio religioso in stile romanico lombardo. In questo luogo, già nel X secolo, lungo l'antica strada che collegava Milano a Bergamo e a Venezia, sorgeva una piccola chiesa, in cui si venerava la Vergine Maria. Fatta edificare nel XII secolo dall'arcivescovo Robaldo, la chiesa era in origine una canonica. All'interno, suscitano meraviglia gli antichi affreschi dell'abside, risalenti al XIV secolo e giunti sino ai nostri giorni. 

Torna su