Visitare Milano

LA PINACOTECA DI BRERA: I CAPOLAVORI

Vota questa visita
(1 Vota)

La Pinacoteca di Brera nacque a fianco dell’Accademia di Belle Arti, voluta da Maria Teresa d’Austria nel 1776, con finalità didattiche. Doveva infatti costituire una collezione di opere esemplari, destinate alla formazione degli studenti. Quando Milano divenne capitale del Regno Italico la raccolta, per volontà di Napoleone, si trasformò in un museo che intendeva esporre i dipinti più significativi provenienti da tutti i territori conquistati dalle armate francesi. A partire dai primi anni dell’Ottocento, anche in seguito alla soppressione di molti ordini religiosi, vi confluirono i dipinti requisiti da chiese e conventi lombardi, cui si aggiunsero le opere di identica provenienza sottratte ai vari dipartimenti del Regno Italico.

Ripercorreremo la storia della Pinacoteca e i grandi capolavori della collezione dal Cristo morto di Andrea Mantegna, agli Uomini d'arme di Bramante, lo Sposalizio della Vergine di Raffaello, la Pala Montefeltro di Piero della Francesca, la Cena in Emmaus di Caravaggio, Il bacio di Hayez , solo per citarne alcuni.

 

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Domenica, 17 Febbraio 2019
  • Orario: 16.00
  • Durata della visita: 2 ore
  • Luogo di incontro: VIA BRERA, 28 - Cortile, davanti alla statua di Napoleone
  • Note: GRATUITI - minori di anni 18 - giornalisti italiani e stranieri RIDOTTO (€ 9 al posto di € 12) cittadini dell'Unione Europea e dello SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera) di età compresa tra i 18 ed i 25 anni

Video

{YouTube}https://www.youtube.com/watch?v=DJXLPkEVNtg{/YouTube}
€25.00
Specifica i posti da prenotare:
Logo star-snippets.com