Gite Fuori Porta Milano

 

Le migliori gite fuori porta con partenza da Milano

IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI, SALÒ E LA SPLENDIDA DIMORA "UGO DA COMO"
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

“Io ho quello che ho donato”, questa la scritta sul frontone d’ingresso del Vittoriale. In posizione panoramica sulle colline di Gardone Riviera che dominano il lago, il vasto ed eclettico complesso di circa 9 ettari, fu la dimora di Gabriele d’Annunzio dal 1921 fino alla sua morte nel 1938. Varcato l’ingresso, una serie di edifici, vie e piazze si susseguono uno dopo l’altro tra giardini e corsi d’acqua: la Prioria vera e propria dimora del poeta oggi casa museo, lo Schifamondo dove avrebbe voluto ritirarsi negli ultimi anni della sua vita, l’Auditorium, fino al Mausoleo dove il Vate è sepolto con dieci legionari di Fiume. È soprattutto la casa a destare stupore e meraviglia, pensata con grande minuzia di particolari, stanza dopo stanza; un luogo sovraccarico di oggetti e opere d’arte (circa 10.000), una miriade di cimeli, la Biblioteca, 33.000 volumi e rare edizioni, gli spartiti con autografi di Wagner e Debussy.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

OZIO E NEGOZIO IN BRIANZA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (13 Voti)

La Brianza orientale, compresa tra la valle del Lambro e la valle dell’Adda, è stata per secoli il luogo prediletto di villeggiatura delle grandi famiglie milanesi, che qui eressero i loro casini di caccia e le loro ville di delizie. Queste architetture costituiscono, grazie al loro valore monumentale, paesistico e urbanistico, un insediamento di incredibile interesse, che trova riscontro solo in alcune zone del Veneto. Le ville briantee nascono, tra il Seicento e l’Ottocento, per garantire al patriziato milanese ozio e negozio, riposo e guadagno, erano, infatti, residenze che consentivano sia di godere dell’amenità del paesaggio, sia di sfruttare i terreni di proprietà per la coltivazione intensiva estremamente redditizia.
Noi ne visiteremo alcune delle più prestigiose! E non solo...

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LA MAGIA DEI CASTELLI ROMANI

  • Vota questa visita
    (7 Voti)

Un viaggio all'insegna dell’amenità e della delizia, nei dintorni della capitale: l’amenità del clima e del paesaggio della campagna romana e dei colli che la circondano, la delizia delle ville antiche e rinascimentali-barocche che i potenti di Roma (senatori e imperatori, cardinali e pontefici) si fecero costruire nei secoli passati proprio per la bellezza dei luoghi e la vicinanza alla sede del potere, Roma. Senza scordare le delizie enogastronomiche tipiche dei “Castelli Romani”, vino bianco e porchetta su tutto.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI, SALÒ E LA SPLENDIDA DIMORA "UGO DA COMO"
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (6 Voti)

“Io ho quello che ho donato”, questa la scritta sul frontone d’ingresso del Vittoriale. In posizione panoramica sulle colline di Gardone Riviera che dominano il lago, il vasto ed eclettico complesso di circa 9 ettari, fu la dimora di Gabriele d’Annunzio dal 1921 fino alla sua morte nel 1938. Varcato l’ingresso, una serie di edifici, vie e piazze si susseguono uno dopo l’altro tra giardini e corsi d’acqua: la Prioria vera e propria dimora del poeta oggi casa museo, lo Schifamondo dove avrebbe voluto ritirarsi negli ultimi anni della sua vita, l’Auditorium, fino al Mausoleo dove il Vate è sepolto con dieci legionari di Fiume. È soprattutto la casa a destare stupore e meraviglia, pensata con grande minuzia di particolari, stanza dopo stanza; un luogo sovraccarico di oggetti e opere d’arte (circa 10.000), una miriade di cimeli, la Biblioteca, 33.000 volumi e rare edizioni, gli spartiti con autografi di Wagner e Debussy.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

PROVENZA ... MON AMOUR!

  • Vota questa visita
    (23 Voti)

Distese infinite di lavanda, profumi di macchia mediterranea, città d’arte e villaggi arroccati, sospesi tra la terra e il cielo. Ma anche  luce e colore: l’ocra rosseggiante  lungo cave ampie e profonde, il verde acceso dei pini, l’azzurro del cielo e del mare che dai campi di lavanda avvolge le case, gli smalti, le ceramiche. Provenza … mon amour!

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

I MILLE VOLTI DELL'ADDA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (7 Voti)

Bernabò Visconti, Leonardo da Vinci, i Melzi, i Simonetta, gli Archinto, il Bellotto, Renzo Tramaglino, i Crespi, Anna Magnani...  sono solo alcuni dei personaggi e delle famiglie che hanno legato una parte della loro storia al territorio che va da Vaprio d'Adda a Trezzo, al fiume e al primo tratto del Martesana che, dall'incile di Concesa, arriva direttamente a Cassina de' Pomm (Greco) per poi sparire nei tubi sotterranei che si perdono nelle vie di Milano. Qui - sulle sponde del fiume Adda - la natura, che tanto aveva colpito Leonardo, si esprime con i colori delle colline e dei boschi, con il blu di "quel cielo di Lombardia" e delle acque del Naviglio e con il verde dell'Adda.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

I GIOIELLI DEL LAGO DI COMO
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (6 Voti)

All'ombra delle Alpi Retiche, racchiuso su entrambe le sponde da pendii ripidi e verdeggianti, il lago di Como è il più spettacolare dei tre maggiori laghi italiani. Costellato nella parte meridionale da splendide ville immerse in parchi maestosi è punteggiato di piccoli ma incantevoli centri abitati. La stessa Como, posta nel punto di incontro della sponda meridionale con quella occidentale è una delle città più belle di Lombardia, unendo un incantevole panorama naturale e architettonico.  Il suo centro storico ancora conserva tracce del suo illustre passato, le stradine segno dell’impianto romano, il Broletto e la Torre Civica simboli della vita medievale, il Duomo, che con la sua eleganza domina l’architettura della piazza.
Ma sono soprattutto le ville, disposte lungo la costa, sontuose e abbellite da giardini incantevoli a fare da richiamo.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI MOZZAFIATO: A TU PER TU COL MONTE BIANCO

  • Vota questa visita
    (13 Voti)

Nel cuore del Monte Bianco, la nuova funivia “SkyWay”, è davvero una incredibile e privilegiata via di accesso alle vette e al cielo. Materiali avveniristici e design innovativo: un’opera ingegneristica di rilevanza mondiale, un unicum nelle Alpi. Da sola vale il viaggio. Un viaggio che si rivela emozionante ad ogni passo:  cabine rotanti,  materiali ad alte prestazioni e capaci di contenere al massimo le dispersioni e il consumo di energia, sale panoramiche, funi a vista, design audace che si ispira - secondo i progettisti torinesi e l’architetto Carlo Cillara Ross -  ai cristalli e ai riflessi della neve e del sole.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

SULLE ORME DEGLI ERETICI D'ITALIA, NELLE SPLENDIDE VALLI VALDESI

  • Vota questa visita
    (19 Voti)

L’ingresso nelle “valli Valdesi” da Pinerolo offre uno scenario grandioso di impervie montagne, che furono per secoli rifugio e dimora della popolazione valdese e ancora oggi fonte di vita per molti abitanti del luogo con i loro boschi di castagni e gli alpeggi d’alta quota. In queste poco note valli del Piemonte, al fascino della natura e all’interesse della storia, si coniuga il piacere della cucina, semplice e genuina con i sui formaggi, salumi ed altri prodotti tipici.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LA SEDUZIONE DELLA NATURA E DELL’ARTE: LE ISOLE BORROMEE E L'EREMO DI SANTA CATERINA DEL SASSO

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Un'immensa e luccicante distesa azzurra e, nel mezzo, una flotta di eleganti vascelli: le Isole Borromee.
Incantevoli e superbe, pervase da un’atmosfera romantica e raffinata, un fascino senza tempo. Le Isole Borromee sono situate all’ingresso del Golfo Borromeo, un’area di rara bellezza, un connubio perfetto tra arte e natura. L’uomo ha saputo qui - nei secoli - costruire sapientemente, adeguandosi alle forme della natura, del lago e delle sue sponde.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI IN TRINCEA: SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Cento anni dopo. Un viaggio che racconta la Grande Guerra nei luoghi dell'Altopiano di Asiago e del Monte Grappa.
Un'esperienza in quota che ripercorre le trincee e le gallerie, le linee e gli ostacoli, la vita e la morte... la storia di una Guerra che ha segnato i nostri confini e ci ha toccato da vicino. Cammineremo in luoghi che nella loro bellezza sono stati anche teatro di sanguinose battaglie e sotto ai quali una fitta rete di collegamenti celava un esercito di giovani che difendeva la patria.
« Monte Grappa, tu sei la mia patria,
sovra te il nostro sole risplende,
a te mira chi spera ed attende,
i fratelli che a guardia vi stan".
A BREVE TUTTI I DETTAGLI

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL DELTA DEL PO: UNA SILENZIOSA ARMONIA DI LUCI

  • Vota questa visita
    (8 Voti)

Un viaggio alla scoperta della terra più giovane d'Italia: il Delta del Po.
Luoghi incontaminati e taciturni, orizzonti dove terra e acqua si incontrano in un suggestivo connubio di luci, ombre e riflessi, dove la natura regna sovrana. Silenzi popolati dal volo degli uccelli, dalle scie delle barche dei pescatori, dal fluttuare dell'acqua del mare che si mescola a quella del fiume. Queste sono le parole del Delta, che al tramonto diventano luci.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ATMOSFERE DI NORMANDIA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (20 Voti)

Le azzurre acque mosse dalle maree e le bianche scogliere di alabastro. La nebbia che dà magia alle albe, il vento e il sole che rendono improvvisi l’azzurro del mare e il verde intenso della campagna. Le strida dei gabbiani in volo sull’oceano inquieto. I suoni, i silenzi e i colori del paesaggio della Normandia rimarranno indelebili memorie di un territorio unico.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL DELTA DEL PO: UNA SILENZIOSA ARMONIA DI LUCI

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Un viaggio alla scoperta della terra più giovane d'Italia: il Delta del Po.
Luoghi incontaminati e taciturni, orizzonti dove terra e acqua si incontrano in un suggestivo connubio di luci, ombre e riflessi, dove la natura regna sovrana. Silenzi popolati dal volo degli uccelli, dalle scie delle barche dei pescatori, dal fluttuare dell'acqua del mare che si mescola a quella del fiume. Queste sono le parole del Delta, che al tramonto diventano luci.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

VENETO SUGGESTIVO TRA ARTE, CANTINE ED EVENTI D'ECCEZIONE

  • Vota questa visita
    (23 Voti)

Un viaggio tra i tesori della natura, dell’arte e della cultura Veneta.
Un’esperienza eccezionale tra grandi opere e degustazione di prodotti vinicoli, in un’area che vanta una storia enologica lunga più di due millenni.
Ma anche un viaggio onirico, per quelle atmosfere che il Veneto ha insite nel suo tessuto storico-paesaggistico e per noi che intuiremo - a lume di lanterna - i profili delle muse del più grande scultore neoclassico: Antonio Canova.
La prima tappa del nostro viaggio è in quel di Bassano del Grappa, architetture  e colori veneti, con rustici accenti di montagna; memorabili vedute come quella del ponte vecchio o degli alpini, le grappe e i piatti di una gustosa gastronomia dagli asparagi al baccalà.  E poi, la strada del Prosecco ci attende.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

RAVENNA E RIMINI, SCRIGNO DI TESORI

  • Vota questa visita
    (18 Voti)

“Tenera è la notte”: pensò Cole Porter quando entrò nel Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna. Gli sembrò di passare dal giorno alla notte, di essere accolto in una penombra rassicurante e materna, come d’estate, quando alla sera spira l’aria fresca dalla pineta adriatica e il buio è rischiarato dal bagliore tremolante delle stelle e delle lucciole.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
Sottoscrivi questo feed RSS

Gite fuori porta Milano: cosa vedere fuori Milano

Partenze da Milano: il capoluogo lombardo è collegato con tutto il mondo. Ma possono bastare ore o perfino minuti per evadere dal caos della città e immergersi nella natura della Lombardia e delle regioni limitrofe. Il programma di gite fuori porta Milano che vi proponiamo presenta un calendario aggiornato di escursioni che vanno a completare quello di mostre, eventi e visite guidate che ogni giorno animano la città.

Vivi a Milano e ti senti stressato dai ritmi di lavoro? Ora non hai scuse per non rilassarti perché le offerte includono week end fuori porta Milano o addirittura anche gite in giornata da Milano per chi ha solo poche ore da dedicare allo svago.

Ma la nostra sezione dedicata ai luoghi da visitare vicino Milano si rivolge anche ai turisti: è innegabile che la città ha già di per sé molto da offrire ma se avete anche un solo giorno in più a disposizione nella vostra vacanza o se non è la prima volta che avete modo di visitare la città e cercate una proposta alternativa agli itinerari turistici più classici, date uno sguardo all’elenco di escursioni da Milano. Qui trovi anche l'elenco di tutte le gite fuori porta presenti e passate di Mi Guidi!

Gite fuori porta da Milano: le proposte di MiGuidi

La proposta di guide fuori Milano, come sopra accennato, è ampia e variegata. Ma forse la più suggestiva e adatta a tutta la famiglia e a tutte le età è quella che, a bordo del tradizionale trenino rosso del Bernina, convoglio delle ferrovie retiche, conduce i passeggeri da Tirano fino ad arrivare 2.253 metri del passo del Bernina per poi scendere sino ai circa 1800 metri di St. Moritz. Il punto di maggior forza di questa gita fuori porta da Milano è senza dubbio il panorama di cui si gode. Il programma prevede una sosta per pranzo a St. Moritz. Una volta rifocillati Mi Guidi vi accompagnerà nella visita del Museo Segantini, che ospita l’assoluto capolavoro di Giovanni Segantini, "Il Trittico delle Alpi".

Non è da meno il panorama che regala la seconda proposta di gita fuori porta Milano: siamo a Bergamo, non a caso uno dei posti da vedere vicino Milano più gettonati. In circa un’ora giungiamo nella città orobica: davanti a noi possiamo osservare lo spettacolo delle montagne mentre, girando la testa di qualche grado, il fascino della città in lontananza. La città alta, una delle poche in Italia con un centro storico ancora circondato da mura costruite nel Cinquecento dai veneziani a difesa della città, può essere raggiunta anche tramite la funicolare; giunti in alto, vi accompagneremo nella visita del più bel centro storico di Lombardia, senza dimenticare le splendide S. Maria Maggiore, S. Michele al Pozzo Bianco e la visita ai capolavori dell'Accademia Carrara.

La terza, ma non per questo meno affascinante, gita fuori Milano che vi proponiamo ci porta a Ferrara: magnifica capitale del rinascimento grazie al contributo degli Estensi, tanto da essere stata riconosciuta Patrimonio Mondiale dall’Umanità dall’Unesco.

Scopri i dintorni di Milano in tutte le stagioni e per tutta la famiglia

Quelle che abbiamo appena descritto sono ovviamente solo tre delle proposte di gite fuori porta Milano. Il calendario aggiornato ci dà modo di stupire i nostri utenti con soluzioni indicate in base alla stagione. Ci sono infatti luoghi vicino Milano che danno il meglio di sé in estate, altri che rappresentano destinazioni perfette in autunno e inverno e infine altri che fioriscono in primavera in tutta la loro bellezza! Non perderne neanche uno!

Per un’escursione o una gita fuoriporta Milano, non avere dubbi: scegli Mi Guidi!

"Milano .. città tutta pietra in apparenza e dura mentre è morbida di giardini interni"
Alberto Savinio, Ascolto il tuo cuore, città

Logo star-snippets.com