Milano nascosta: i segreti della città

MEMORIE DAL SOTTOSUOLO: IL SEPOLCRETO DELLA CA' GRANDA

Vota questa visita
(1 Vota)

Esso è stato adibito ad ospedale fino alla seconda guerra mondiale, durante la quale fu quasi completamente distrutto dai bombardamenti. Alla fine della guerra l'edificio venne assegnato all'Università degli Studi di Milano; i lavori di ricostruzione iniziarono nel 1949 e l'Ateneo vi pose ufficialmente la sua sede nel 1958.

Sotto la chiesa si estende una vasta cripta e a un piano ancora inferiore  si trova il sepolcreto, utilizzato per tumulare i resti dei degenti deceduti nell'Ospedale fino alla fine del Seicento.

Le camere sepolcrali furono poi ripristinate durante le Cinque Giornate di Milano per seppellire i morti in battaglia, poiché, a causa dello stato d'assedio, non era possibile raggiungere i cimiteri suburbani. Divenne così un luogo di celebrazione dei patrioti milanesi e nel 1860 fu in gran parte riadattato e trasformato in mausoleo cittadino (sulle pareti sono ancora visibili i nomi dei morti e le iscrizioni commemorative). Nel 1895 i resti dei caduti furono trasferiti nel nuovo Monumento alle Cinque Giornate progettato da Giuseppe Grandi.

Il restauro della Cripta ha permesso di far tornare visibili sulle pareti i nomi dei caduti e le frasi patriottiche dell’epoca. Sono anche state recuperate tracce degli affreschi seicenteschi, che offrono un’immagine più dettagliata di quale aspetto avessero i locali nel XVII secolo.

Nessuna visita attualmente in programma

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita

Logo star-snippets.com