Milano: musei d'impresa

LE FONDERIE NAPOLEONICHE E LA CHIESA DI SANTA MARIA ALLA FONTANA

Vota questa visita
(1 Vota)

Ma questa era speciale.... Nei primi anni del '500 se ne rese conto anche Charles II D'Amboise, giovane governatore di Milano per il re di Francia, quando guarì miracolosamente da una irrimediabile malattia agli occhi. Il voto in cambio della guarigione fu la costruzione di un grandioso santuario dedicato alla Madonna. Il risultato è un eccezionale esempio di architettura rinascimentale del periodo della dominazione francese per il quale rimane ancora oggi il dubbio in merito al suo progettista: Amadeo, Cesariano, Bramante o addirittura Leonardo da Vinci.

La visita continua passando in un altro luogo speciale. Poco lontano dalla Chiesa, nei terreni espropriati al monastero che sovrintendeva alla gestione della fonte miracolosa e dei numerosi pellegrini, sorsero nel 1906 le Fonderie Napoleoniche Eugenia. Acquisite in seguito dalla famiglia Barigozzi, nota per le fusioni artistiche e la produzione di campane, oggi la fonderia è diventata una suggestiva location per eventi e un museo storico dell'arte fusoria che vi si praticava. In un'atmosfera unica, dove hanno visto la luce la sestiga dell'Arco della Pace e il portone centrale del Duomo, la nostra guida d'eccezione sarà Il Presidente del Museo, erede della famiglia Barigozzi.

Nessuna visita attualmente in programma

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita

Logo star-snippets.com