Fuori porta

PARMA: LA CITTA' DEL BUON VIVERE

Vota questa visita
(0 Voti)

È quello che pensava anche lo scrittore francese Stendhal, che in città ambienta il famoso romanzo La Certosa di Parma, dove descrive con trasporto gli amatissimi affreschi del Correggio: dipinti divini, dai colori morbidi e sorridenti, di miele e bambagia, che lo inondando di gioia di vivere, provocandogli quella vertigine emotiva che va sotto il nome di sindrome di Stendhal.

Nel nostro itinerario non mancheremo di ammirare i sublimi affreschi del maestro rinascimentale, quelli plateali del duomo e quelli segretissimi della Camera della Badessa. Senza dimenticare di omaggiare il patrimonio medievale della città, che conserva il più bel Battistero mai costruito, opera geniale di Benedetto Antelami. E poi il Teatro Farnese, nel Palazzo della Pilotta, una struttura che si apre d’improvviso al visitatore, come un sogno ad occhi aperti: come accade a Claudia Cardinale in una scena celebre del film La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini.

Infine, a completare il percorso, una sosta d’obbligo al vicino castello di Fontanellato, uno dei meglio conservati della provincia, ancora circondato dal fossato difensivo. Al suo interno si cela una saletta affrescata dal Parmigianino, il maggiore seguace del Correggio, che è un omaggio alla Camera della Badessa di Parma, rivista però nella nuova chiave spiritosa e frizzante del gusto manierista.   

ITINERARIO

8.30. Partenza con pullman Gran Turismo. Appuntamento via Pietro Paleocapa angolo via Stefano Jacini.

10.30. Arrivo a Parma (124 km).

 Mattina

- Visita al Teatro Farnese

- Visita al Battistero e al Duomo

- Visita alla Camera della Badessa

 13.00-15.00. Pranzo libero oppure organizzato alla trattoria Corrieri.

Pomeriggio

Visita alla Rocca Sanvitale di Fontanellato (20 km).

18.00. Rientro a Milano per le 19.30.

Nessuna visita attualmente in programma

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita

Logo star-snippets.com