Fuori porta

ANGELI E DEMONI A TORINO E L'INCANTO DEI PRERAFFAELLITI

Vota questa visita
(0 Voti)

È come se Torino fosse divisa in due città contrapposte: quella demoniaca, amata dal cineasta Dario Argento, intorno al palazzo Trucchi di Levaldigi, il palazzo del diavolo; e quella angelica, intorno alla benefica chiesa della Gran Madre di Dio. È la magia bianca, che lega Torino in un triangolo con Lione e Praga; e la magia nera che la unisce a San Francisco e alla Londra dei preraffaelliti.

Passeggeremo nel sontuoso centro storico, ricco di memorie regali e non solo: da Piazza Carlo Alberto (il luogo dove impazzì il filosofo Nietzsche)  alla Galleria Subalpina,  da Palazzo Carignano - tra volti infernali e stelle portafortuna - alla  chiesa di San Filippo (capolavoro dell’architetto Filippo Juvarra)  e dall'"illustre" Piazza  San Carlo al celeberrimo Palazzo del Diavolo..e vogliamo non passare da piazza CNL,  set dell'immortale capolavoro di Dario Argento, Profondo Rosso?

I PRERAFFAELLITI. L'UTOPIA DELLA BELLEZZA.

I CAPOLAVORI DELLA TATE BRITAIN

Finalmente riapre al pubblico Palazzo Chiablese a Torino, grazie a un’attesissima mostra sui Preraffaelliti. Vi sono presenti tutti i capolavori più noti della Confraternita dei pittori inglesi, provenienti dalla Tate Britain di Londra: opere come l’Ofelia di Millais o la Beata Beatrix di Rossetti, oggi consacrate dalla fama, ma che a metà ’800 scandalizzarono il pubblico benpensante vittoriano, a cominciare da Charles Dickens. L’aspetto conturbante delle donne preraffaellite è reso splendidamente da un brano di Salvador Dalì:

«Queste Ofelie e Beatrici febbrili e trafelate, floreali e molli, producono in noi, apparendoci attraverso la luce dei loro capelli, lo stesso effetto di terrore e di ripugnanza mista ad attrazione, come il tenero ventre della farfalla tra la luce delle sue ali. C'è uno sforzo doloroso e spossato del collo per sostenere queste teste di donna, dagli occhi carichi di lacrime costellate. C'è una inguaribile stanchezza delle spalle, crollate sotto il peso dello sbocciare di quella leggendaria primavera necrofilica di cui vagamente parlò Botticelli».

La donna preraffaellita è fata o strega, ammantata da quell’alone di magia, che serpeggia per le vie di Torino.

ITINERARIO 

ore 8.30. Partenza con pullman Gran Turismo. Appuntamento via Pietro Paleocapa angolo via Stefano Jacini

ore 10.30 circa. Arrivo a Torino. Passeggiata  nel centro storico: Galleria Subalpina, Piazza Carlo Alberto, Palazzo Carignano, chiesa di San Filippo, Piazza San Carlo,  Palazzo del Diavolo,  piazza CNL (set del film Profondo Rosso di Dario Argento).

Pranzo libero

ore 14.30. Mostra I Preraffaelliti. L’utopia della bellezza.

ore 16.00. Breve visita alla chiesa di San Lorenzo, capolavoro barocco di Guarino Guarini, che nasconde nella perfezione geometrica inquietanti volti demoniaci.

Tempo libero per eventuali acquisti e rientro a Milano previsto per le 19.30 circa

Nessuna visita attualmente in programma

Scrivici e chiedici di riprogrammare questa visita

Logo star-snippets.com