Fuori porta

FUORI PORTA (23)

AI CONFINI DELLA REALTÀ: LE CAVE DI MARMO DI CARRARA
ATTUALMENTE IN PROGRAMMAZIONE

La magia delle cave ci abbaglia come una visione.
È il frutto dell’interazione tra duemila anni di storia umana e le caratteristiche ambientali di un territorio la cui particolare origine geologica, e il successivo modellamento geomorfologico, hanno reso unico al mondo.  L'enorme bacino delle cave di marmo di Carrara è infatti il più pregiato al mondo,  materia prima immortalata nelle opere di Michelangelo e dei più grandi scultori esistiti, ma anche testimonianza grandioso del lavoro dei cavatori Carraresi.
Ci addentreremo nel cuore della montagna a bordo di un fuoristrada.  L’esperienza è unica e indimenticabile: grazie al fascino di luoghi inaccessibili alla maggior parte dei visitatori

PER LE INFORMAZIONI SULLA PROSSIMA DATA SCRIVI A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

PAPI E IMPERATORI: UN VIAGGIO NELLA MAGNIFICENZA DELLA CITTÀ ETERNA

“Potrei dirti di quanti gradini sono le vie fatte a scale, di che sesto gli archi dei porticati, di quali lamine di zinco sono ricoperti i tetti; ma so già che sarebbe come non dirti nulla. Non di questo è fatta la città, ma di relazioni tra le misure del suo spazio e gli avvenimenti del suo passato” faceva dire Italo Calvino nelle Città invisibili a Marco Polo che relaziona a Kublai Khan.
Ed anche il nostro percorso guidato non sarà (o non sarà solamente) una elencazione ed una descrizione meticolosa di stili architettonici classici e ardite invenzioni barocche, sarà piuttosto un lasciarsi avvolgere progressivamente e completamente dagli spazi e dalla storia della “città eterna”. Il colpo d’occhio iniziale dal Gianicolo permette, se non si viene meno, di cogliere in un istante la ”grande bellezza” dell’urbe, quella bellezza che poi esploreremo in tutte le sue forme attraverso passeggiate libere per le sue strade e le sue piazze e visite mirate alle sue chiese barocche, ai suoi monumenti antichi e alla straordinaria Necropoli Vaticana. Nel centro storico (l’antico campo del dio Marte), sul Campidoglio, nel ghetto, a Trastevere, sul Palatino scopriremo e racconteremo le vite degli imperatori intrecciate con quelle dei pontefici (veri eredi dell’antico potere imperiale) e le vicende dell’antica plebe urbana mescolate con quelle dei popolani e dei romani delle epoche più recenti.
D’incanto ci ritroveremo non turisti, ma parte della più affascinante e grande storia del mondo (almeno di quello occidentale), la storia di Roma, che prosegue ininterrotta da quel fatidico 21 aprile 753 a.C., ab urbe condita (la fondazione della città per antonomasia), quando Romolo tracciò con un solco d'aratro il perimetro della città quadrata sul colle Palatino…..

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

CREMONA, LA CITTÀ DEL VIOLINO

Cremona città della musica, di grandi liutai e di grandi musicisti, ma anche culla di grandi pittori come Giulio, Vincenzo e Antonio Campi e della gola, con il torrone e la mostarda.
Adagiata sulle rive del Po, Cremona è una città dalla doppia anima: strettamente legata alla sua storia passata, con un centro storico intatto e, allo stesso tempo, incredibilmente internazionale, grazie alla sua straordinaria tradizione musicale, con persone che arrivano da tutto il mondo per poter suonare o studiare in questo centro nevralgico dal sapore antico. E capita spesso di sentire la musica mentre si è a passeggio, musica proveniente dalle abitazioni di studenti delle scuole musicali e dalle botteghe dei liutai.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

PAVIA, CITTÀ DELLE CENTO TORRI E LA CERTOSA DELLE MERAVIGLIE

Distesa lungo la riva destra del Ticino, ancora dominata dalle torri medievali, Pavia, è ricca di arte, cultura e natura, e certamente non può che colpirci col suo elegante fascino.
L’imperioso castello Visconteo, il romantico ponte coperto, la famosa Università, con ben 650 anni di storia, gli affascinanti vicoli del quartiere medievale, le piazze signorili, le torri (una volta erano ben 100!)  le chiese. E, come non citare la Certosa?

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

SULLE ORME DEGLI ERETICI D'ITALIA, NELLE SPLENDIDE VALLI VALDESI

L’ingresso nelle “valli Valdesi” da Pinerolo offre uno scenario grandioso di impervie montagne, che furono per secoli rifugio e dimora della popolazione valdese e ancora oggi fonte di vita per molti abitanti del luogo con i loro boschi di castagni e gli alpeggi d’alta quota. In queste poco note valli del Piemonte, al fascino della natura e all’interesse della storia, si coniuga il piacere della cucina, semplice e genuina con i sui formaggi, salumi ed altri prodotti tipici.
VALDO (1140-1217 circa) era un ricco mercante di Lione che, in seguito ad una profonda crisi spirituale ed anticipando di qualche anno la scelta di san Francesco, decise di distribuire le sue ricchezze ai poveri e predicare la parola di Dio al popolo, secondo l'esperienza degli apostoli di Cristo. Egli non intendeva ribellarsi alla Chiesa, bensì rinnovarla, ma dato il carattere popolare ed antisacerdotale della sua predicazione (“bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini!”), lui e i suoi seguaci furono scomunicati e perseguitati dall’Inquisizione come eretici.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI MOZZAFIATO: A TU PER TU COL MONTE BIANCO

Nel cuore del Monte Bianco, la nuova funivia “SkyWay”, è davvero una incredibile e privilegiata via di accesso alle vette e al cielo. Materiali avveniristici e design innovativo: un’opera ingegneristica di rilevanza mondiale, un unicum nelle Alpi. Da sola vale il viaggio. Un viaggio che si rivela emozionante ad ogni passo:  cabine rotanti,  materiali ad alte prestazioni e capaci di contenere al massimo le dispersioni e il consumo di energia, sale panoramiche, funi a vista, design audace che si ispira - secondo i progettisti torinesi e l’architetto Carlo Cillara Ross -  ai cristalli e ai riflessi della neve e del sole.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LE GROTTE DI CATULLO: IL FASCINO DELL'ANTICA ROMA IN UNO SCENARIO PAESAGGISTICO D'ECCEZIONE

Sulla punta estrema della penisola di Sirmione, circondati dalle acque azzurrine del lago, sorgono maestosi i resti di una grandiosa villa romana, le cosiddette "Grotte di Catullo", meta prediletta di escursioni fin dal Rinascimento.
Come nel '500 Isabella d'Este, anche noi percorreremo i lunghissimi corridoi, le sale panoramiche e le terrazze un tempo rivestite di marmi ed oggi silenziosamente "abitate" da ulivi secolari.....

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

CRESPI D'ADDA E NAVIGAZIONE SUL FIUME .. CON APERITIVO A BORDO!

Crespi d'Adda è “la città ideale” del lavoro operaio e fu realizzata tra Ottocento e Novecento dalla famiglia Crespi -  industriali cotonieri lombardi  - accanto al proprio opificio tessile, per alloggiare i dipendenti e le loro famiglie.
Ai lavoratori venivano messi a disposizione una casa con orto e giardino e tutti i servizi necessari. C’erano inoltre scuola, chiesa,  lavatoi e persino un cimitero,  molto visitato, perché considerato uno dei punti più interessanti del villaggio.
Appena si mette piede a Crespi  ci si ritrova catapultati in un altro mondo.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
Sottoscrivi questo feed RSS
Logo star-snippets.com