Milano: Calendario Eventi

 

Il calendario di Mi Guidi

LA RIVIERA DI ULISSE
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (37 Voti)

Di là navigammo avanti, sconvolti nel cuore,
lieti d’aver scampato la morte, ma privi dei cari compagni.
E all’isola Eea venimmo; qui stava
Circe, dai riccioli belli, terribile dea dalla parola umana…
Od., X, 132 ss.
La ricerca dei luoghi toccati dagli eroi viaggiatori, il greco Ulisse ed il troiano Enea, ha affascinato i lettori di Omero e Virgilio fin dalle epoche antiche. Ed è così che si è affermata la tradizione che vede gli eroi “venuti dal mare” approdare sulle coste del Lazio Meridionale e vivere qui alcune delle loro avventure più avvincenti: l’incontro con i Lestrigoni giganti antropofagi a Formia, il lungo soggiorno di Ulisse dalla maga Circe presso il monte “Circeo” (da lontano si scorge ancora il profilo della maga che trasformava gli uomini in animali, oggi inserito nel Parco Nazionale), la morte dell’amata nutrice di Enea a Gaeta, che ne ha preso il nome.
Nel mito, per Ulisse ed Enea ogni approdo nascondeva insidie e pericoli.
Nella realtà, invece, dagli antichi imperatori romani ai vip della “dolce vita” degli anni ‘60, questo tratto di costa del Lazio Meridionale, con le sue lunge spiagge sabbiose e gli alti promontori rocciosi, rappresenta la bellezza e una meta elitaria e privilegiata di svago e villeggiatura.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL DELTA DEL PO: UNA SILENZIOSA ARMONIA DI LUCI

  • Vota questa visita
    (44 Voti)

Un viaggio alla scoperta della terra più giovane d'Italia: il Delta del Po.
Luoghi incontaminati e taciturni, orizzonti dove terra e acqua si incontrano in un suggestivo connubio di luci, ombre e riflessi, dove la natura regna sovrana. Silenzi popolati dal volo degli uccelli, dalle scie delle barche dei pescatori, dal fluttuare dell'acqua del mare che si mescola a quella del fiume. Queste sono le parole del Delta, che al tramonto diventano luci.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

I TESORI DI MIUCCIA E PATRIZIO

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Finalmente il pubblico internazionale può conoscere i capolavori messi insieme dalla coppia milionaria della Moda italiana: Miuccia Prada e Patrizio Bertelli. Una ex fabbrica di brandy trasformata in una cittadella dell'arte contemporanea, sormontata da una torre tutta d'oro: la Haunted House, letteralmente la Casa degli Spiriti.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

PICCOLO MONDO ANTICO: SANTA MARIA LA ROSSA E LA RIVIERA DI CRESCENZAGO

  • Vota questa visita
    (24 Voti)

Un piccolo mondo antico, a poca distanza dai grattacieli. Così è la Riviera di Crescenzago, un pittoresco quartiere della periferia nord-orientale di Milano, lungo le sponde del Naviglio della Martesana, uno dei navigli milanesi che conduce all'Adda. Qui le atmosfere appaiono sospese e il ricordo dei fasti del passato è rievocato dalle eleganti ville che si affacciano sul canale, da molti definito la "Riviera di Milano".

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

L'ANTICO BORGO DI GORLA: L'ECO DELLA PICCOLA PARIGI CHE FU, DEI BAMBINI MARTIRI E DELLE VILLE GIARDINO SULLE SPONDE DELLA MARTESANA

  • Vota questa visita
    (11 Voti)

Mollemente adagiato sulla Martesana, memore del tempo che fu - quando meritò addirittura l’appellativo di Piccola Parigi - ecco il Borgo di Gorla, delizioso con il suo ponte vecchio e le ville con giardino, severo e funesto col suo monumento ai piccoli martiri della seconda guerra mondiale, silenzioso e schivo col suo monastero di Santa Chiara - firmato Giovanni Muzio - gestito dalle suore Clarisse.
Di origini antiche, il borgo ha uno sviluppo importante  grazie alla realizzazione di uno dei navigli storici del territorio milanese, il canale artificiale della Martesana, il cosiddetto “Piccolo Naviglio” - così chiamato in contrapposizione al Naviglio Grande, di maggiore portata. Il suo concepimento porta il sigillo di Filippo Maria Visconti (1443), con la proposta di un collegamento idrico tra l’Adda e Milano, ma i progetti esecutivi sono dei tempi di Francesco Sforza.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MOSTRA ANTONELLO DA MESSINA A PALAZZO REALE
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

"Antonello da Messina, persona di buono e desto ingegno ed accorto molto, e pratico nel suo mestiere … se n’andò a Vinezia, dove … fece molti quadri a olio, secondo che in Fiandra aveva imparato, che sono sparsi per le case de’ gentiluomini di quella città; i quali per la novità di quel lavoro vi furono stimati assai … [La Pala di San Cassiano] per la novità di quel colorire e per la bellezza delle figure, avendole fatte con buon disegno, fu commendata molto e tenuta in pregio grandissimo" G. Vasari, Le vite, 1568. 

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Esaurito
Specifica i posti da prenotare:

MOSTRA ANTONELLO DA MESSINA A PALAZZO REALE
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

"Antonello da Messina, persona di buono e desto ingegno ed accorto molto, e pratico nel suo mestiere … se n’andò a Vinezia, dove … fece molti quadri a olio, secondo che in Fiandra aveva imparato, che sono sparsi per le case de’ gentiluomini di quella città; i quali per la novità di quel lavoro vi furono stimati assai … [La Pala di San Cassiano] per la novità di quel colorire e per la bellezza delle figure, avendole fatte con buon disegno, fu commendata molto e tenuta in pregio grandissimo" G. Vasari, Le vite, 1568. 

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Posti disponibili: 16
Specifica i posti da prenotare:

CAMPARI: RED PASSION

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Con l’apertura nel 2010 del suo splendido museo d’impresa, Campari ha celebrato i suoi 150 anni di storia.
Il gruppo Campari nasce nel 1860 con Gaspare Campari che ne è l'inventore e negli anni 90' riesce a raggiungere, grazie ad una produzione mondiale, dei successi inaspettati. L'aperitivo rosso diventa un simbolo internazionale. Con il trascorrere degli anni il gruppo Campari è diventato uno dei maggiori riferimenti per la produzione di spirit di marca.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€15.00
Posti disponibili: 29
Specifica i posti da prenotare:

IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI, SALÒ E LA SPLENDIDA DIMORA "UGO DA COMO"

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

“Io ho quello che ho donato”, questa la scritta sul frontone d’ingresso del Vittoriale. In posizione panoramica sulle colline di Gardone Riviera che dominano il lago, il vasto ed eclettico complesso di circa 9 ettari, fu la dimora di Gabriele d’Annunzio dal 1921 fino alla sua morte nel 1938. Varcato l’ingresso, una serie di edifici, vie e piazze si susseguono uno dopo l’altro tra giardini e corsi d’acqua: la Prioria vera e propria dimora del poeta oggi casa museo, lo Schifamondo dove avrebbe voluto ritirarsi negli ultimi anni della sua vita, l’Auditorium, fino al Mausoleo dove il Vate è sepolto con dieci legionari di Fiume. È soprattutto la casa a destare stupore e meraviglia, pensata con grande minuzia di particolari, stanza dopo stanza; un luogo sovraccarico di oggetti e opere d’arte (circa 10.000), una miriade di cimeli, la Biblioteca, 33.000 volumi e rare edizioni, gli spartiti con autografi di Wagner e Debussy.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

L'ABBAZIA DI MORIMONDO

  • Vota questa visita
    (3 Voti)

Tra cielo e terra. Tra fede arte e storia. A pochi chilometri da Milano, ecco l’Abbazia di Morimondo, oasi di pace e spiritualità, una delle massime testimonianze di architettura cistercense in Italia.
Tuttora abitata da una piccolissima comunità di monaci, l’abbazia si presenta in tutta la sua imponenza, immersa nel verde circostante. Fondata nel 1134 da monaci provenienti da Morimond in Francia, Morimondo fu la prima abbazia cistercense costruita in Lombardia.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL FASCINO DISCRETO DELLA BORGHESIA: VILLA NECCHI CAMPIGLIO E DINTORNI

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Situata nel cuore di Milano, ove fino alla fine dell'Ottocento si trovavano solo orti e giardini, Villa Necchi Campiglio viene costruita del 1935 per le sorelle Nedda e Gigina Necchi, e per il marito di Gigina, Angelo Campiglio, su progetto di Piero Portaluppi.  Il mondo dei Necchi Campiglio è quello dell'alta borghesia industriale lombarda, classe agiata, ma anche tenace lavoratrice e al passo con i tempi. Il loro tenore di vita è testimoniato dall'edificio - progettato e costruito senza limiti di budget - dallo stile architettonico nascente (il razionalismo italiano), dalle ampie e luminose sale di cui la dimora si compone, dagli arredamenti, dalle arti decorative e dall'elevata e ardita competenza artigianale dei manufatti.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ATMOSFERE DI NORMANDIA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (15 Voti)

Le azzurre acque mosse dalle maree e le bianche scogliere di alabastro. La nebbia che dà magia alle albe, il vento e il sole che rendono improvvisi l’azzurro del mare e il verde intenso della campagna. Le strida dei gabbiani in volo sull’oceano inquieto. I suoni, i silenzi e i colori del paesaggio della Normandia rimarranno indelebili memorie di un territorio unico.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MOSTRA ANTONELLO DA MESSINA A PALAZZO REALE
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (5 Voti)

"Antonello da Messina, persona di buono e desto ingegno ed accorto molto, e pratico nel suo mestiere … se n’andò a Vinezia, dove … fece molti quadri a olio, secondo che in Fiandra aveva imparato, che sono sparsi per le case de’ gentiluomini di quella città; i quali per la novità di quel lavoro vi furono stimati assai … [La Pala di San Cassiano] per la novità di quel colorire e per la bellezza delle figure, avendole fatte con buon disegno, fu commendata molto e tenuta in pregio grandissimo" G. Vasari, Le vite, 1568. 

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Esaurito
Specifica i posti da prenotare:

LA SEDUZIONE DELLA NATURA E DELL’ARTE: LE ISOLE BORROMEE E L'EREMO DI SANTA CATERINA DEL SASSO

  • Vota questa visita
    (14 Voti)

Un'immensa e luccicante distesa azzurra e, nel mezzo, una flotta di eleganti vascelli: le Isole Borromee.
Incantevoli e superbe, pervase da un’atmosfera romantica e raffinata, un fascino senza tempo. Le Isole Borromee sono situate all’ingresso del Golfo Borromeo, un’area di rara bellezza, un connubio perfetto tra arte e natura. L’uomo ha saputo qui - nei secoli - costruire sapientemente, adeguandosi alle forme della natura, del lago e delle sue sponde.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

AI CONFINI DELLA REALTÀ: LE CAVE DI MARMO DI CARRARA

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

La magia delle cave ci abbaglia come una visione.
È il frutto dell’interazione tra duemila anni di storia umana e le caratteristiche ambientali di un territorio la cui particolare origine geologica, e il successivo modellamento geomorfologico, hanno reso unico al mondo.  L'enorme bacino delle cave di marmo di Carrara è infatti il più pregiato al mondo,  materia prima immortalata nelle opere di Michelangelo e dei più grandi scultori esistiti, ma anche testimonianza grandioso del lavoro dei cavatori Carraresi.
Ci addentreremo nel cuore della montagna a bordo di un fuoristrada.  L’esperienza è unica e indimenticabile: grazie al fascino di luoghi inaccessibili alla maggior parte dei visitatori

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL PARCO DELLE CAVE
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Tra gli spazi di verde pubblico di Milano il Parco delle Cave è uno di quelli più sorprendenti: un grande polmone verde di 135 ettari che alterna radure a prato, quinte alberate, piccoli boschetti ma anche appezzamenti agricoli, che ancora raccontano di un passato di fertilità dei dintorni di Milano.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

NAVIGLI IN MILANES!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Una pasegiada in del quartier del navilii grand e del paves cunt el quartier di formagiatt tra stori e legend e antic umili mestee: lavandee, ofelee, trombee, sfrosatur, tranat è un quei cos d'alter. Anca la darsena, el port de Milan, touta vegia e adess touta rifada che la par nanca pue le'...

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ATMOSFERE DI NORMANDIA

  • Vota questa visita
    (39 Voti)

Le azzurre acque mosse dalle maree e le bianche scogliere di alabastro. La nebbia che dà magia alle albe, il vento e il sole che rendono improvvisi l’azzurro del mare e il verde intenso della campagna. Le strida dei gabbiani in volo sull’oceano inquieto. I suoni, i silenzi e i colori del paesaggio della Normandia rimarranno indelebili memorie di un territorio unico.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ISOLA, IL CUORE DELLA STREET ART MILANESE!

  • Vota questa visita
    (7 Voti)

Oggi ormai fenomeno autonomo, la Street Art trova le sue origini nei segni pieni di energia e trasgressione che tappezzavano i muri delle città americane negli anni Settanta, nelle grandi metropoli dell’East Coast, Philadelphia e New York. L’origine di questa storia parla di illegalità e anonimato, ma si trasforma piano in un fenomeno diffuso, oggi finalmente apprezzato e riconosciuto anche da gallerie e istituzioni come forma d’arte.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

A BORDO DEI MITICI TRAM STORICI MILANESI!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Amato, criticato, e comunque emblema della nostra città: il tram.
Ebbene sì, i vecchi tram con le rotaie e i fili sopraelevati fanno parte della storia di Milano, e sono nel cuore dei cittadini più nostalgici.
Si tratta di carrozze che risalgono all'inizio del novecento, veri gioielli di artigianato e carichi dell'eleganza di un tempo, con i caldi e lucidi legni delle panche e le soffuse lampade simili a bicchieri capovolti. Molti sono andati perduti, ma più di 150 circolano ancora per le strade meneghine, per lo più della serie 1500, chiamati "Ventotto" o "Perteghette" e costruiti tra il 1928 ed il 1932 su progetto di Peter Witt: furono talmente apprezzati a San Francisco durante la mostra di vetture d'epoca svoltasi nella città statunitense che alcune carrozze furono lì esportate, e tutt'oggi servono la cittadinanza sulla linea Castro-Fisherman's Wharf.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Posti disponibili: 42
Specifica i posti da prenotare:

LA FRATELLI BRANCA, VISITA SERALE!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Quale momento migliore per visitare questo spaccato di grande storia imprenditoriale milanese, se non l'ora dell'aperitivo? Sì, abbiamo detto aperitivo, perché pochi sanno, quasi nessuno, che il Fernet Branca si può bere sia come aperitivo che come digestivo, e questo è solo uno dei mille segreti che il mitico Signor Marco - della Branca - ci svelerà durante questo viaggio, davvero avvincente.
L'aroma del Fernet Branca pervade questa storica azienda milanese che ci accoglie con i dipinti e le sculture raffiguranti i fondatori.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LE VILLE VENETE: UN'EMOZIONE DA VIVERE

  • Vota questa visita
    (56 Voti)

Viaggio di due giorni dedicato alle più belle ville del Veneto – tre delle quali dichiarate patrimonio dell’Unesco come capolavori architettonici del Palladio – nel cuore della Terraferma veneziana, tra i Monti Berici e la Marca Gioiosa.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LE GROTTE DI CATULLO: IL FASCINO DELL'ANTICA ROMA IN UNO SCENARIO PAESAGGISTICO D'ECCEZIONE

  • Vota questa visita
    (30 Voti)

Sulla punta estrema della penisola di Sirmione, circondati dalle acque azzurrine del lago, sorgono maestosi i resti di una grandiosa villa romana, le cosiddette "Grotte di Catullo", meta prediletta di escursioni fin dal Rinascimento.
Come nel '500 Isabella d'Este, anche noi percorreremo i lunghissimi corridoi, le sale panoramiche e le terrazze un tempo rivestite di marmi ed oggi silenziosamente "abitate" da ulivi secolari.....

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

APERITIVO E CONCERTO ALLA "PICCOLA SCALA" DI MILANO: IL TEATRO GEROLAMO!
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Visiteremo il Teatro, godremo di un aperitivo e assisteremo ad un concerto dell'Orchestra laVerdi nel Teatro Storico Milanese che ha recentemente riaperto le sue porte dopo ben 34 anni.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€29.00
Posti disponibili: 11
Specifica i posti da prenotare:

L'ANTICO BORGO DI GORLA: L'ECO DELLA PICCOLA PARIGI CHE FU, DEI BAMBINI MARTIRI E DELLE VILLE GIARDINO SULLE SPONDE DELLA MARTESANA

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Mollemente adagiato sulla Martesana, memore del tempo che fu - quando meritò addirittura l’appellativo di Piccola Parigi - ecco il Borgo di Gorla, delizioso con il suo ponte vecchio e le ville con giardino, severo e funesto col suo monumento ai piccoli martiri della seconda guerra mondiale, silenzioso e schivo col suo monastero di Santa Chiara - firmato Giovanni Muzio - gestito dalle suore Clarisse.
Di origini antiche, il borgo ha uno sviluppo importante  grazie alla realizzazione di uno dei navigli storici del territorio milanese, il canale artificiale della Martesana, il cosiddetto “Piccolo Naviglio” - così chiamato in contrapposizione al Naviglio Grande, di maggiore portata. Il suo concepimento porta il sigillo di Filippo Maria Visconti (1443), con la proposta di un collegamento idrico tra l’Adda e Milano, ma i progetti esecutivi sono dei tempi di Francesco Sforza.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LA CRIPTA DEL SANTO SEPOLCRO

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Ci incontreremo sul far della sera nel cuore più antico della nostra città - tra piazza Pio XI, piazza San Sepolcro e via della Zecca.
Leonardo da Vinci, affascinato dalla bellezza e dal valore simbolico del sito, nel tracciare la sua pianta di Milano ‘a volo d’uccello’, prese come centro proprio il tempio del Santo Sepolcro. La Cripta sottostante la Chiesa è luogo ricco di fascino e spiritualità,  sita ove era il fulcro della civitas romana,  sull’incrocio di Cardo e Decumano, a fianco del complesso architettonico che comprende la Biblioteca Ambrosiana.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL LAGO D'ORTA E ISOLA SAN GIULIO!

  • Vota questa visita
    (32 Voti)

Tra gli angoli del Piemonte più emozionanti, il Lago d'Orta è uno specchio d'acqua di soffusa ma grande bellezza, incastonato tra dolci colline e il verde dei monti. Gli fanno da cornice fitti boschi di castagni, faggi e pini silvestri, una manciata di pittoreschi borghi e straordinari scorci.
Meno caotico del vicino lago Maggiore, il Lago d'Orta è sinonimo di eleganza struggente e atmosfere incantate.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

CONCERTO E VISITA GUIDATA ALLA CASA DI RIPOSO PER MUSICISTI GIUSEPPE VERDI!

  • Vota questa visita
    (21 Voti)

“Delle mie opere, quella che mi piace di più è la Casa che ho fatto costruire a Milano per accogliervi i vecchi artisti di canto non favoriti dalla fortuna o che non possedettero da giovani la virtù del risparmio. Poveri e cari compagni della mia vita!”. Eccolo Giuseppe Verdi, nella sua “opera piu' grande”. Un luogo carico di storia e denso di significato.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

TRA LE VETTE E L'INFINITO: IL BERNINA EXPRESS

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

Salire sul Bernina Express significa vivere un’esperienza unica.
Il leggendario trenino è un vero capolavoro di ingegneria civile, l’unico in Europa a scalare la montagna senza cremagliera. Nel 2008 è entrato a far parte del patrimonio mondiale UNESCO e nel 2010 ha festeggiato il suo centesimo anniversario.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€89.00
Posti disponibili: 39
Specifica i posti da prenotare:

NORVEGIA, L'ESTASI DELLA NATURA
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (37 Voti)

In Norvegia la natura pare aver dato il meglio di sé.
Selvaggia e potentissima, sovrasta e incute meraviglia e rispetto regalando, con i fiordi, scenari di rara bellezza. 
L'incanto regna sovrano: dalle profonde acque dei fiordi alle ripide cime innevate, dalle boscose colline frastagliate alle desolate superfici di tundra artica. Alle spalle della sua costa rocciosa si elevano grandi catene montuose, remoti altipiani solcati da profonde vallate, ghiacciai ondulati.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

AL COSPETTO DEI TESORI DEI BORBONE: LA REGGIA DI CASERTA, IL MUSEO DI CAPODIMONTE, IL PALAZZO REALE DI PORTICI... E TANTO ALTRO!

  • Vota questa visita
    (5 Voti)

Una Campania che non ti aspetti.
Un vero e proprio viaggio emozionale al tempo dei Borbone: dall’epicentro della regione, Napoli, città smisurata e fascinosa dove ci conquisterà il Palazzo Reale di Capodimonte alla suggestiva e imponente Reggia di Caserta e i suoi immensi giardini, opera che sfugge a qualsiasi definizione. Dalla rivoluzionaria settecentesca Seteria di San Leucio, primo esempio di città industriale d’Europa, allo spettacolare Museo Ferroviario di Pietrarsa e la Reggia di Portici, che ha ritrovato di recente il suo fulgore originario. Da Casertavecchia, borgo d’impronta pittoresca all’acquedotto dalle immense proporzioni. E l’Anfiteatro più grande al mondo, dopo il Colosseo, si trova sempre qui, a Santa Maria Capua Vetere.
Vi aspettiamo!

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

A BORDO DEI MITICI TRAM STORICI MILANESI!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Amato, criticato, e comunque emblema della nostra città: il tram.
Ebbene sì, i vecchi tram con le rotaie e i fili sopraelevati fanno parte della storia di Milano, e sono nel cuore dei cittadini più nostalgici.
Si tratta di carrozze che risalgono all'inizio del novecento, veri gioielli di artigianato e carichi dell'eleganza di un tempo, con i caldi e lucidi legni delle panche e le soffuse lampade simili a bicchieri capovolti. Molti sono andati perduti, ma più di 150 circolano ancora per le strade meneghine, per lo più della serie 1500, chiamati "Ventotto" o "Perteghette" e costruiti tra il 1928 ed il 1932 su progetto di Peter Witt: furono talmente apprezzati a San Francisco durante la mostra di vetture d'epoca svoltasi nella città statunitense che alcune carrozze furono lì esportate, e tutt'oggi servono la cittadinanza sulla linea Castro-Fisherman's Wharf.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Posti disponibili: 46
Specifica i posti da prenotare:

IL DELTA DEL PO: UNA SILENZIOSA ARMONIA DI LUCI

  • Vota questa visita
    (21 Voti)

Un viaggio alla scoperta della terra più giovane d'Italia: il Delta del Po.
Luoghi incontaminati e taciturni, orizzonti dove terra e acqua si incontrano in un suggestivo connubio di luci, ombre e riflessi, dove la natura regna sovrana. Silenzi popolati dal volo degli uccelli, dalle scie delle barche dei pescatori, dal fluttuare dell'acqua del mare che si mescola a quella del fiume. Queste sono le parole del Delta, che al tramonto diventano luci.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI IN TRINCEA: SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA

  • Vota questa visita
    (12 Voti)

"La Guerra Bianca – scrive Enrico Camanni - si mangiò vite, sentimenti e speranze come ogni altra macchina di guerra. Il motore era lo stesso: facile da accendere, impossibile da spegnere. La vera differenza la fece la montagna, che impose il suo codice ambientale sulle ragioni del conflitto”.
La memoria è la grande protagonista di questo viaggio negli anni più tragici della storia dell’ultimo secolo. Cento anni dopo. Un viaggio che racconta la Grande Guerra nei luoghi dell'Altopiano di Asiago e del Monte Grappa. Nel folto di ameni paesaggi, tra fitti boschi, dolci pendii, malghe e vasti prati, nelle Trincee, Il nostro territorio conserva segni e ricordi indelebili della Grande Guerra. Vivremo un'esperienza in quota che ripercorre le trincee e le gallerie, le linee e gli ostacoli, la vita e la morte.
« Monte Grappa, tu sei la mia patria, sovra te il nostro sole risplende, a te mira chi spera ed attende, i fratelli che a guardia vi stan".

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI MOZZAFIATO: A TU PER TU COL MONTE BIANCO

  • Vota questa visita
    (21 Voti)

Nel cuore del Monte Bianco, la nuova funivia “SkyWay”, è davvero una incredibile e privilegiata via di accesso alle vette e al cielo. Materiali avveniristici e design innovativo: un’opera ingegneristica di rilevanza mondiale, un unicum nelle Alpi. Da sola vale il viaggio. Un viaggio che si rivela emozionante ad ogni passo:  cabine rotanti,  materiali ad alte prestazioni e capaci di contenere al massimo le dispersioni e il consumo di energia, sale panoramiche, funi a vista, design audace che si ispira - secondo i progettisti torinesi e l’architetto Carlo Cillara Ross -  ai cristalli e ai riflessi della neve e del sole.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€112.00
Posti disponibili: 35
Specifica i posti da prenotare:

IL CENACOLO

  • Vota questa visita
    (3 Voti)

Il Cenacolo vinciano, un’opera di eccezionale bellezza, che dopo secoli continua a incantare i visitatori.
Le grandi opere non smettono mai di “parlare” a chi le osserva: parte della loro magia risiede proprio nella capacità di esercitare il proprio fascino su chiunque, al di là di qualsiasi barriera spazio-temporale e di ogni differenza culturale. Leonardo da Vinci ha donato al mondo un’opera in grado di interessare tutti: dal raffinato intenditore, all’amante dell’arte più o meno preparato, per arrivare al fruitore più “superficiale”.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Posti disponibili: 7
Specifica i posti da prenotare:

PROVENZA ... MON AMOUR!

  • Vota questa visita
    (14 Voti)

Distese infinite di lavanda, profumi di macchia mediterranea, città d’arte e villaggi arroccati sospesi tra la terra e il cielo. Ma anche luce e colore: l’ocra rosseggiante lungo cave ampie e profonde, il verde acceso dei pini, l’azzurro del cielo e del mare che dai campi di lavanda avvolge le case, gli smalti, le ceramiche. Provenza … mon amour!

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LA FRATELLI BRANCA, VISITA SERALE!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Quale momento migliore per visitare questo spaccato di grande storia imprenditoriale milanese, se non l'ora dell'aperitivo? Sì, abbiamo detto aperitivo, perché pochi sanno, quasi nessuno, che il Fernet Branca si può bere sia come aperitivo che come digestivo, e questo è solo uno dei mille segreti che il mitico Signor Marco - della Branca - ci svelerà durante questo viaggio, davvero avvincente.
L'aroma del Fernet Branca pervade questa storica azienda milanese che ci accoglie con i dipinti e le sculture raffiguranti i fondatori.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL LAGO D'ORTA E ISOLA SAN GIULIO!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Tra gli angoli del Piemonte più emozionanti, il Lago d'Orta è uno specchio d'acqua di soffusa ma grande bellezza, incastonato tra dolci colline e il verde dei monti. Gli fanno da cornice fitti boschi di castagni, faggi e pini silvestri, una manciata di pittoreschi borghi e straordinari scorci.
Meno caotico del vicino lago Maggiore, il Lago d'Orta è sinonimo di eleganza struggente e atmosfere incantate.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

LA RIVIERA DI ULISSE, NUOVA DATA!
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (3 Voti)

Di là navigammo avanti, sconvolti nel cuore,
lieti d’aver scampato la morte, ma privi dei cari compagni.
E all’isola Eea venimmo; qui stava
Circe, dai riccioli belli, terribile dea dalla parola umana…
Od., X, 132 ss.
La ricerca dei luoghi toccati dagli eroi viaggiatori, il greco Ulisse ed il troiano Enea, ha affascinato i lettori di Omero e Virgilio fin dalle epoche antiche. Ed è così che si è affermata la tradizione che vede gli eroi “venuti dal mare” approdare sulle coste del Lazio Meridionale e vivere qui alcune delle loro avventure più avvincenti: l’incontro con i Lestrigoni giganti antropofagi a Formia, il lungo soggiorno di Ulisse dalla maga Circe presso il monte “Circeo” (da lontano si scorge ancora il profilo della maga che trasformava gli uomini in animali, oggi inserito nel Parco Nazionale), la morte dell’amata nutrice di Enea a Gaeta, che ne ha preso il nome.
Nel mito, per Ulisse ed Enea ogni approdo nascondeva insidie e pericoli.
Nella realtà, invece, dagli antichi imperatori romani ai vip della “dolce vita” degli anni ‘60, questo tratto di costa del Lazio Meridionale, con le sue lunge spiagge sabbiose e gli alti promontori rocciosi, rappresenta la bellezza e una meta elitaria e privilegiata di svago e villeggiatura.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

IL CENACOLO

  • Vota questa visita
    (4 Voti)

Il Cenacolo vinciano, un’opera di eccezionale bellezza, che dopo secoli continua a incantare i visitatori.
Le grandi opere non smettono mai di “parlare” a chi le osserva: parte della loro magia risiede proprio nella capacità di esercitare il proprio fascino su chiunque, al di là di qualsiasi barriera spazio-temporale e di ogni differenza culturale. Leonardo da Vinci ha donato al mondo un’opera in grado di interessare tutti: dal raffinato intenditore, all’amante dell’arte più o meno preparato, per arrivare al fruitore più “superficiale”.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
€25.00
Posti disponibili: 19
Specifica i posti da prenotare:

NAVIGARE, DOLCE NAVIGARE, TRA I FIORI DI LOTO E LA CITTÀ IDEALE ... SABBIONETA!

  • Vota questa visita
    (17 Voti)

Un percorso inedito di bellezze monumentali e di paesaggi unicamente forgiati dalla natura che dona alle rive del Mincio uno spettacolo di colori e suggestioni, su cui spicca, protagonista indiscusso, il fior di loto. Pianta di indole vagabonda, il fiore di loto ama spaziare nel regno delle acque ove il suo cammino può incedere senza freni. La sua maturazione avviene con la comparsa di grandi foglie galleggianti e nei mesi caldi, il Mincio è trionfo e meraviglia di colori e profumo. Non il profumo dei fiori, ma quello delle foglie che si spande tutt’intorno nei giorni d’estate.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

NAVIGARE, DOLCE NAVIGARE, TRA I FIORI DI LOTO E LA CITTÀ IDEALE ... SABBIONETA!

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

Un percorso inedito di bellezze monumentali e di paesaggi unicamente forgiati dalla natura che dona alle rive del Mincio uno spettacolo di colori e suggestioni, su cui spicca, protagonista indiscusso, il fior di loto. Pianta di indole vagabonda, il fiore di loto ama spaziare nel regno delle acque ove il suo cammino può incedere senza freni. La sua maturazione avviene con la comparsa di grandi foglie galleggianti e nei mesi caldi, il Mincio è trionfo e meraviglia di colori e profumo. Non il profumo dei fiori, ma quello delle foglie che si spande tutt’intorno nei giorni d’estate.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MOSTRA DE CHIRICO A PALAZZO REALE!
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (2 Voti)

"Un'opera d'arte per divenire immortale deve sempre superare i limiti dell'umano senza preoccuparsi né del buon senso né della logica" G. DE CHIRICO
Enigma e suggestione sono le principali protagoniste delle opere di De Chirico. Seppur contemporaneo agli anni delle grandi rivoluzioni artistiche avanguardiste, l’artista  - volto sin da giovane all’arte – ne resta lontano, nonostante le sue esperienze all’estero a Monaco di Baviera e a Parigi dove avrà modo di conoscere le opere di Böcklin, Max Jacob, Pablo Picasso e dove sarà influenzato dai lavori di Guillame Apollinaire e di Paul Gauguin.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ATMOSFERE DI NORMANDIA - ISCRIZIONI APERTE!

  • Vota questa visita
    (1 Vota)

Le azzurre acque mosse dalle maree e le bianche scogliere di alabastro. La nebbia che dà magia alle albe, il vento e il sole che rendono improvvisi l’azzurro del mare e il verde intenso della campagna. Le strida dei gabbiani in volo sull’oceano inquieto. I suoni, i silenzi e i colori del paesaggio della Normandia rimarranno indelebili memorie di un territorio unico.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

ANDALUSIA, EL ENCANTO DE LA LUZ!
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (6 Voti)

Scaldata da quel sole che si posa intenso su ogni cosa, l’Andalusia è terra sospesa tra Occidente e Oriente. Di bellezza abbacinante, ricca di città e villaggi dal fascino prorompente e soffuso, l’Andalusia è un crogiuolo di elementi arabeggianti ed europei, affascinanti testimonianze storiche di un passato ricco di influenze dei popoli che qui hanno lasciato la loro impronta. I patios ombrosi, i giardini dai mille profumi, i minuscoli villaggi senza tempo, gli aspri paesaggi montani che precipitano tra fiumi e canyon di terra rossa. Le ombre gettate dalle imponenti cattedrali, le bianche vie delle medine arabe, il profumo di Mediterraneo e il sentore d’Africa. L’Andalusia è la terra del Barbiere di Siviglia e del Don Giovanni, del flamenco e della corrida.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione

MI GUIDI TOP: VISITA A PORTE CHIUSE ALLA CAPPELLA SISTINA!
NOVITÀ

  • Vota questa visita
    (9 Voti)

Non esiste al mondo un museo paragonabile ai "Musei Vaticani", per la ricchezza delle collezioni d'arte custodite e la bellezza delle stanze e delle gallerie che le ospitano. L'esperienza, poi, di trovarsi "da soli" a contemplare "in silenzio" e "senza fretta" Michelangelo non è descrivibile a parole, va vissuta.

Vai alla scheda di dettaglio e prenotazione
Sottoscrivi questo feed RSS

"Milano .. città tutta pietra in apparenza e dura mentre è morbida di giardini interni"
Alberto Savinio, Ascolto il tuo cuore, città

Logo star-snippets.com