La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi |
La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi |
La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi
La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi
La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi
La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso | miguidi

La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso

Prezzo di listino
€88,00
Prezzo scontato
€88,00
Prezzo unitario
per 


DETTAGLI DEL FUORI PORTA

calendario

DURATA

Intera giornata

mezzi

MEZZO DI TRASPORTO

Pullman + battello

single-man

PREZZO A PERSONA

€ 88

ITINERARIO

ore 8.30 Partenza dal parcheggio dei pullman della linea rossa M1 PAGANO (dai tornelli della metro prendere l'uscita Via Del Burchiello - Via Pagano)
Appuntamento 10 minuti prima dell'orario della partenza
Arrivo a Stresa e Imbarco per le Isole Borromee (Isola Bella) 
ore 10.00/12.00 Visita dell'Isola Bella, dei giardini e del Palazzo Borromeo 
Trasferimento sull'Isola dei Pescatori, Pranzo libero 
ore 14.00 Trasferimento all'Isola Madre e visita dell'isola
ore 15.30 Battello per l'Eremo di Santa Caterina del Sasso e visita della chiesa e dell'ex monastero
ore 17.30/18.00 Partenza per Milano
ore 19.30 circa Arrivo previsto a Milano

A PROPOSITO DEL FUORI PORTA

Nel XIV secolo i Borromeo, i potenti signori locali, originari di Firenze, divennero proprietari delle isole e iniziarono così la loro trasformazione, con la creazione di palazzi e giardini da sogno. Arriveremo a Stresa che, di tutte le cittadine del Lago Maggiore, è forse quella che ha meglio conservato l’affascinante atmosfera da Belle Epoque. Ci imbarcheremo alla scoperta dell’Isola Bella col suo sfarzoso palazzo Barocco, situato in posizione dominante sopra dieci piani di giardino terrazzati che digradano sino all’acqua. Visiteremo la villa e i suoi tesori artistici. L’isola dei pescatori, ci attende, pittoresca e sognante, per una sosta ristoratrice. Nel pomeriggio l’Isola Madre ci sorprenderà con un giardino botanico incredibile, definito dallo scrittore francese Gustave Flaubert “un paradiso terrestre” per la ricca fioritura di azalee, rododendri, camelie, eucalipti, banani, e molto altro. Incontreremo pavoni, pappagalli e fagiani, prima di scoprire il meraviglioso teatrino neoclassico di marionette, la famosa collezione di bambole e addirittura un teatrino degli orrori d’epoca!
E’ ora di partire per la nostra ultima e indimenticabile tappa: lo scenografico Eremo di Santa Caterina del Sasso, uno dei più affascinanti luoghi del Lago Maggiore. Situato in posizione spettacolare sembra offrirsi incauto, con la sua straripante bellezza, al golfo delle Isole Borromee. E perché vero fascino sia, noi raggiungeremo il monastero in barca, avvicinandoci fluttuando a questo gioiello situato su una scoscesa roccia a strapiombo sul Verbano. L'Eremo venne fondato nel XIII secolo da un ricco mercante tale Alberto Besozzi che, ritrovatosi in mezzo a un naufragio, si affidò a Santa Caterina d'Alessandria, facendo voto di penitenza qualora si fosse salvato. Il mercante si salvò aggrappandosi a delle rocce e lì si ritirò, come promesso, a fare l'eremita: in quel luogo ora sorge l'Eremo.

Mappa

INFORMAZIONI EXTRA

Cerchi un fuori porta su misura?

Mi Guidi organizza gite fuori porta personalizzate per gruppi già precostituiti dagli 8 partecipanti in su.

Per avere maggiori informazioni scrivici una mail a info@miguidi.it indicando nell'oggetto FUORI PORTA PERSONALIZZATO oppure chiamaci al 328 3846632.

Chiedi Informazioni

Compila il form di contatto per essere subito contattato, oppure contattaci all'indirizzo
info@miguidi.it o al numero di telefono +(39) 328 3846632


La seduzione della natura e dell'arte: le isole Borromee e l'eremo di Santa Caterina del Sasso
Apri
Torna su