Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti - miguidi
Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti - miguidi
Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti - miguidi
Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti - miguidi
Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti - miguidi

Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti

Prezzo di listino
€17,00
Prezzo scontato
€17,00
Prezzo unitario
per 

mezzi

PAGAMENTO

€ 17 - il prezzo comprende: offerta alla Casa + visita guidata condotta da personale interno + sistema di microfonaggio per una migliore fruizione della visita (al raggiungimento dei 15 partecipanti).

mezzi

DURATA

1 ora e 30 minuti circa

single-man

LUOGO DI RITROVO

Piazza Buonarroti, 29 - Milano

single-man

ORARIO DI RITROVO

10 minuti prima dell'orario di inizio della visita

DESCRIZIONE

“Delle mie opere, quella che mi piace di più è la Casa che ho fatto costruire a Milano per accogliervi i vecchi artisti di canto non favoriti dalla fortuna o che non possedettero da giovani la virtù del risparmio. Poveri e cari compagni della mia vita!”. Eccolo Giuseppe Verdi, nella sua “opera piu' grande”. Un luogo carico di storia e denso di significato. Casa Verdi merita senz’altro una visita, per l’intrinseco valore artistico, per omaggiare un grande uomo che ha scelto di usare la propria fama e i propri beni per aiutare persone bisognose, per l’'edificio stesso, il museo, il giardino, la cripta e gli ospiti della casa: capita di incontrarli o anche solo di sentirli suonare al piano o gorgheggiare.

Nelle sue stanze si respira un’atmosfera unica. Casa Verdi è una bella casa di fine Ottocento, costruita su progetto di Camillo Boito. All’interno è possibile visitare, oltre alla tomba del maestro e della sua consorte Giuseppina Strepponi, con bellissimi mosaici allegorici, anche stanze da lui ideate ed arredate con mobili ed oggetti a lui appartenuti, alcuni quadri di Giovanni Boldini e di altri pittori sostenuti da Verdi, i busti di Vincenzo Gemito che rappresentano Verdi e Giuseppina, mobili e strumenti musicali  (tra cui la spinetta su cui  il maestro imparò a suonare). Un viaggio nel tempo, ricco di atmosfera, cimeli del grande musicista e testimonianza del suo grande cuore.

Cerchi una visita guidata su misura?

Mi Guidi organizza visite guidate personalizzate per gruppi già precostituiti dagli 8 partecipanti in su.

Per avere maggiori informazioni scrivici una mail a info@miguidi.it indicando nell'oggetto VISITA GUIDATA PERSONALIZZATA oppure chiamaci al 328 3846632.

Chiedi Informazioni


Giuseppe Verdi e la sua opera più bella: la casa di riposo per musicisti
Apri
Torna su